my Twitter: @tonykapp - se anche voi sognate venite in Dreamsoft.it▲
4291 stories
·
0 followers

Samsung Galaxy S10 sarà un gaming-phone “nascosto”?

1 Share

Samsung Galaxy S10

Samsung Galaxy S10

Il primo smartphone con display pieghevole (a proposito, sembra proprio che si chiamerà Galaxy F), la nuova interfaccia One UI e tanti altri annunci: Samsung ha appena chiuso la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori e non ha deluso le aspettative. Questa settimana, tra l’altro, il colosso coreano tornerà ad essere protagonista: l’appuntamento è fissato per mercoledì 14 ottobre quando verrà presentato il nuovo Exynos 9820.

Il SoC proprietario debutterà sul futuro Samsung Galaxy S10: il top di gamma sta passando quasi in secondo piano negli ultimi giorni ma l’hype è destinato a crescere. Dopo l’S9, da molti definito quasi “di transito”, Samsung tornerà a spingere sul piano dell’innovazione, sia sul piano estetico che su quello strettamente legato all’hardware.

L’Infinity Display evolverà, con tutta probabilità, in una sorta di variante siglata con una “O” finale. Il riferimento, neppure troppo nascosto, va alla fotocamera frontale che potrebbe essere piazzata in un foro integrato direttamente nel display, assieme peraltro ad altri sensori. Insomma, niente notch, niente cornice superiore, rapporto screen to body che – stando ai rumors che circolavano oggi – potrebbe raggiungere addirittura il 93.4%.

Ed è questo il primo chiaro indizio: Samsung Galaxy S10 potrebbe diventare una sorta di gaming-phone “mascherato” da semplice, se così si può definire un device che varrà attorno ai 1.000 euro, top di gamma? Tra le nuove tendenze del 2018, d’altronde, non può essere ignorata quella relativa agli smartphone rivolti quasi esclusivamente al settore gaming: prestazioni hardware top, soprattutto dal punto di vista grafico (e qui ne sapremo di più mercoledì con la già citata presentazione dell’Exynos 9820), consumi energetici ridotti al minimo e batteria in grado di garantire una lunga autonomia. Sono questi gli ingredienti che hanno favorito il boom, almeno a certi livelli, dei vari Black Shark, Red Magic ecc.

Samsung Galaxy S10 avrà tutto per non essere trascurato da questa particolare nicchia, dopo che i predecessori hanno già goduto delle straordinarie specifiche dei precedenti SoC: chipset dotati di modem capaci di garantire velocità di connessione elevatissime in 4G e, restando in ambito gaming, utilissimi ad esempio a cogliere tutti i migliori bonus dei casino online nel più breve tempo possibile. Insomma, il solco è stato tracciato già da S8 e S9, ora è tempo di concretizzare.

Non deve allora cogliere di sorpresa anche l’ultima indiscrezione che parla di una differente disposizione delle fotocamere posteriori su Samsung Galaxy S10. I sensori, come molti di voi già sapranno, dovrebbero essere tre e saranno allineati in orizzontale: un piccolo stratagemma per guadagnare il più possibile in quanto ad autonomia della batteria. Un esempio? Samsung Galaxy S10+ dovrebbe toccare i 4.000 mAh, contro i 3.500 del Galaxy S9+. Più gaming-phone di così…

Read the whole story
tonykapp
3 days ago
reply
Ragusa City Sicily
Share this story
Delete

Scoperto exploit su iOS che permette di accedere alle foto cancellate

1 Share

Due ricercatori di sicurezza hanno scoperto un exploit su iOS grazie al quale è possibile hackerare un iPhone X e accedere ad una foto precedentemente cancellata dal dispositivo. Apple è stata già informata del problema. Come riportato da Forbes, gli hacker Richard Zhu e Amat Cama hanno collaborato insieme per trovare bug di sicurezza su iOS. La scoperta non si è fatta attendere: i due ricercatori […]

Link all'articolo originale: Scoperto exploit su iOS che permette di accedere alle foto cancellate

Read the whole story
tonykapp
3 days ago
reply
Ragusa City Sicily
Share this story
Delete

DJI, i droni si possono noleggiare

1 Share

DJI, i droni si possono noleggiare

DJI, attraverso il suo Authorized Retail Store Italia, ha lanciato una nuova interessante iniziativa che permette di approcciare con maggiore facilità al mondo dei droni. Più nello specifico, le persone potranno avere la possibilità di noleggiare alcuni dei droni presenti all'interno dell'eShop della società. Inoltre, con la formula Try&Buy, gli interessati avranno poi la possibilità di acquistare il prodotto noleggiato con uno sconto del 10% sul prezzo di listino.

prosegui la lettura

DJI, i droni si possono noleggiare pubblicato su Gadgetblog.it 15 novembre 2018 10:12.

Read the whole story
tonykapp
3 days ago
reply
Ragusa City Sicily
Share this story
Delete

AppleCare per iPhone conviene davvero?

1 Share

AppleCare per iPhone conviene e a chi? La domanda quando si compra uno smartphone con un prezzo vicino ai 1.000 euro, se non superiore nel caso di iPhone X, è probabilmente il caso di farsela. Le risposte possibili sono tante e tutte giuste o sbagliate a seconda del punto di vista, per questo forse vale la pena prima di tutto di capire come funziona il servizio offerto da Apple e quali sono le principali condizioni applicate.

Cos’è e a che serve

AppleCare per iPhone il cui nome corretto e commerciale è AppleCare+, non è  una vera estensione di garanzia. Intorno a questo argomento si è parlato a lungo e ci sono state anche delle querelle di stampo legale che hanno modificato AppleCare trasformandolo una una sorta di servizio assicurativo. Ora include fino a due anni di assistenza telefonica ma comprende anche due interventi a prezzo concordato per i danni accidentali. In altri termini, acquistando AppleCare+, si avranno due riparazioni ai, con i seguenti prezzi: 29 euro per i danni al display, e 99 euro per i danni di altro tipo. Questi prezzi sono validi in Italia, sono comprensivi di IVA, ma nel caso sia necessario spedire l’ iPhone, dovranno essere aggiunti 12,20 euro per le spese di spedizione.

Quanto costa AppleCare+?

AppleCare+ per iPhone XS o XS Max ha un costo di 229 euro, mentre lo stesso servizio assicurativo, ha un costo di 149 euro per iPhone 8 e iPhone 7. Ovviamente, a queste somme deve sommarsi il costo dell’intervento, nel caso in cui si abbia necessità: 29 euro per lo schermo, 99 euro per altri danni. In più, nel caso di necessaria spedizione del dispositivo, si dovranno aggiungere 12,20 euro.

AppleCare+ iPhone X

Conviene acquistare AppleCare+?

Rispondere a questa domanda con certezza non è possibile. Se si è sicuri di essere tanto maldestri o sfortunati da causare certamente danni accidentali ai propri iPhone, la risposta sarebbe chiaramente positiva. Nell’incertezza, però, è possibile analizzare i costi delle riparazioni fuori garanzia, le probabilità che in 24 mesi l’iPhone possa cadere o danneggiarsi, e i costi di AppleCare+.

AppleCare per iPhone conviene davvero?

Mettiamo il caso di un iPhone XS, che subisce danni accidentali al display, o ad altre parti del terminale. Per ripararlo fuori garanzia sono necessari, rispettivamente, 311,20 e 591,20 euro. Soprattutto in questo secondo caso, le spese di riparazione sono davvero elevate. Acquistare AppleCare+ a 229,00 euro, invece, significa poter riparare lo schermo o altri danni, rispettivamente, a 29 o 99 euro (più eventuali spese di spedizione di 12,20 euro).

Tirando le somme, se fosse solo una questione di schermo, si potrebbe dire che AppleCare per iPhone conviene poco: riparare lo schermo iPhone XS senza Apple Care costa 311,20 euro, con Apple Care, invece, 270,20 euro (o 258 senza considerare le spese di spedizione). La differenza è di 41 euro, cifra che probabilmente varrebbe il rischio di non stipularla.

Ancor più risicata, poi, è la differenza quando si parla di iPhone 8 Plus. Qui riparare lo schermo senza Apple Care costa 191,20, mentre con l’estensione della garanzia c’è da mettere in conto 149 euro per l’acquisto di AppleCare+, 29 euro per la riparazione, e 12,20 euro eventuali di spedizione, per un totale di 190,20 euro. Anche in questo caso, per solo 1 euro di differenza, varrebbe rischiare di non stipularla.

Se si guarda ad iPhone 8, addirittura, costa di più una riparazione schermo sottoscrivendo AppleCare+: 149 euro, più 29 di riparazione, oltre a 12,20 euro per la spedizione, per un totale di 190,20, ovvero 9 euro in più rispetto ad una riparazione fuori garanzia.

In realtà, quanto appena detto non tiene conto di un fattore importante: AppleCare+ serve anche per riparare “altri danni”. Ed è qui, che il discorso cambia radicalmente.

AppleCare per iPhone conviene davvero?

Riparare un iPhone XS per altri danni, senza AppleCare+, costa 591,20 euro, mentre con AppleCare+ costerebbe solo 328 euro (99 euro di riparazione più 229 euro per la stipula dell’assicurazione), che diverrebbero 340,20 euro nel caso di spedizione del terminale. In questo caso, il divario nel costo di riparazione è di 251 euro, cifra particolarmente importante, che fa pendere l’ago della bilancia per la convenienza del servizio.

Discorso analogo anche su iPhone 8 e iPhone 8 Plus, dove AppleCare costa 149 euro, più 99 euro di riparazione “altri danni”, oltre ad eventuali 12,20 euro per la spedizione, con un totale spesa di 260,20 euro, assai inferiore rispetto ai 381,20 e 431,20 necessari per riparare iPhone 8 e iPhone 8 Plus senza AppleCare+.

Introducendo, dunque, il discorso “Altri Danni”, è facile rispondere alla domanda posta nel titolo: stipulare AppleCare per iPhone conviene. Anche perché, nel caso di maggiore sfortuna, cioè di danneggiare accidentalmente il proprio terminale due volte nell’arco dei 24 mesi, tutte le cifre dovranno essere moltiplicate per due.

Inoltre, non bisogna dimenticare che AppleCare+ interviene anche per eventuali danni alla batteria. In questo caso, ripararla fuori garanzia costerà 89 euro, mentre con AppleCare+ (o per danni coperti dalla garanzia ordinaria) il costo sarà pari a zero. Ovviamente, stipulare AppleCare+ solo per la batteria non ha senso, dato che il solo costo dell’assicurazione è di 149 e 229 euro, ma se si somma questo vantaggio, a quelli sopra riportati, risulta ancora più evidente il vantaggio di stipulare l’assicurazione AppleCare+.

- Click qui per l'articolo originale con commenti >> AppleCare per iPhone conviene davvero?

Read the whole story
tonykapp
27 days ago
reply
Ragusa City Sicily
Share this story
Delete

iPad Pro 2018, gli ultimi rendering prima della presentazione ufficiale

1 Share

Online sono stati pubblicati nuovi rendering che mostrano il possibile design degli iPad Pro che Apple, salvo sorprese, presenterà il prossimo 30 ottobre alle 15 italiane.

I nuovi rendering prendono spunto dagli ultimi rumor sull’iPad Pro 2018, che Apple dovrebbe rilasciare in due diversi modelli da 10.5 (o 11) e 12.9 pollici.

La novità più importante riguarda la parte frontale, con cornici molto più sottili e assenza del tasto Home. In alto troviamo il sistema True Depth con Face ID per il riconoscimento facciale, ma senza notch. Per l’iPad Pro, infatti, Apple sembra orientata ad integrare cornici leggermente più spesse, grazie anche alle dimensioni più generose del tablet rispetto all’iPhone, sia in alto che in basso, così da proporre un design più omogeneo.

I bordi sono più squadrati rispetto agli attuali modelli e prendono spunto proprio dall’iPhone X.

Per quanto riguarda i due modelli, Apple dovrebbe rilasciare un iPad Pro da 12.9 pollici con dimensioni generali ridotte proprio grazie all’assenza delle cornici. Le dimensioni esterne dell’altro modello dovrebbero rimanere invariate rispetto all’attuale versione da 10.5 pollici, ma con un display da 11 pollici.

 

I nuovi iPad Pro dovrebbero montare una porta USB-C che va a sostituire la porta Lightning vista fino ad oggi sui tablet Apple.

Cosa ne pensate?

 

L'articolo iPad Pro 2018, gli ultimi rendering prima della presentazione ufficiale sembra essere il primo su iPad Italia.

Read the whole story
tonykapp
27 days ago
reply
Ragusa City Sicily
Share this story
Delete

Intelligenza artificiale, una splendida casa da un miliardo di dollari costruita dal MIT

1 Share

L’intelligenza artificiale è una disciplina nata nel secolo scorso soprattutto grazie all’ingegno del matematico, logico e crittografo inglese Alan Turing. Questa scienza però sta trovando molto successo sopratutto negli ultimi 20 anni. Con IA si intendono tutte quelle componenti elettroniche programmate appositamente per essere autonome. Tramite il processo di Machine Learning le macchine vengono istruite […]

Leggi l'articolo completo su: Intelligenza artificiale, una splendida casa da un miliardo di dollari costruita dal MIT - Articolo originale di: FocusTECH

Read the whole story
tonykapp
27 days ago
reply
Ragusa City Sicily
Share this story
Delete
Next Page of Stories